Fondo “Sport e periferie” – Proposte di intervento

Si segnala che è stata pubblicata sul sito del CONI una comunicazione relativa alla raccolta di proposte di intervento per la realizzazione, la rigenerazione o il completamento di impianti sportivi da inserire nel nuovo piano pluriennale 2018-2020 finanziato con il Fondo “Sport e Periferie” di cui all’art. 15 del D.L. n. 185/2015, convertito con modificazioni dalla Legge n. 9 del 23 gennaio 2016.

Il Fondo sarà oggetto di rifinanziamento con la prossima legge di bilancio e sarà destinato al nuovo piano pluriennale che sarà predisposto dal CONI e approvato dal Presidente del Consiglio dei Ministri attingendo alle proposte di intervento raccolte dal CONI con la comunicazione in oggetto ed al patrimonio già di competenza e conoscenza del CONI relativo all’impiantistica sportiva con destinazione agonistica.

Il Fondo “Sport e periferie” è destinato a finanziare interventi su tutto il territorio nazionale, anche su immobili/aree di proprietà pubblica statale e di altri enti, aventi ad oggetto:

la realizzazione e la rigenerazione di impianti sportivi con destinazione all’attività agonistica nazionale, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane;

– il completamento e l’adeguamento di impianti sportivi esistenti, con destinazione all’attività agonistica nazionale e internazionale.

Le proposte di intervento che saranno eventualmente inserite dal CONI nel prossimo piano pluriennale 2018-2020, dovranno essere presentate esclusivamente tramite il portale area.sporteperiferie.it, a partire dalle ore 9.00 del 15 novembre 2017 ed entro le ore 23.59 del 15 dicembre 2017. Non saranno prese in considerazione le proposte di intervento pervenute oltre tale termine.

Tra le informazioni richieste per finalizzare la candidatura, si indicano in particolare:

  • Identificazione sintetica dell’intervento sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista dell’iter amministrativo conseguito dall’amministrazione competente al momento della presentazione della domanda;
  • Modalità attuali e future di utilizzo agonistico dell’impianto;
  • Indicazioni relative alla localizzazione dell’impianto oggetto di proposta di intervento in aree svantaggiate e/o al potenziale di rimozione degli squilibri economico sociali e di incremento della sicurezza urbana;
  • Indicazione dell’eventuale localizzazione in cratere sismi avvenuti nel 2016 e 2017;
  • Documentazione progettuale ove esistente. Si richiede di allegare il livello più avanzato della progettazione esistente con relativa documentazione attestante l’approvazione del progetto da parte dell’amministrazione competente;
  • Indicazione di contenziosi in essere in relazione al terreno/area o all’impianto oggetto della proposta di intervento;
  • Proprietario o detentore di altri diritti reali sull’impianto o sulle aree destinate all’intervento;
  • Concessioni o altri titoli relativi all’utilizzo dell’impianto, e relativa scadenza;
  • Quadro economico nel quale indicare l’importo lavori, sicurezza e le somme a disposizione del proponente per la realizzazione dell’intervento;
  • Contributo richiesto al Fondo Sport e Periferie per la realizzazione dell’intervento;
  • Compartecipazione alla spesa da parte del soggetto proponente;
  • Stima dei tempi di realizzazione dell’intervento proposto;
  • Stima dei costi di gestione e manutenzione su base annua dell’impianto oggetto dell’intervento e relativa sostenibilità;
  • Modalità di gestione dell’impianto ipotizzate ad intervento ultimato.

Si riporta di seguito il link alla comunicazione per ulteriori approfondimenti: http://www.coni.it/it/piano-sport-e-periferie/nuova-comunicazione-del-coni-8-novembre-2017.html

Si invita quindi Codesta Amministrazione a segnalare immobili o aree destinabili agli interventi oggetto del Fondo “Sport e periferie”, rispetto ai quali valutare la strutturazione di progetti condivisi.

Si sottolinea che la comunicazione del CONI in oggetto favorisce la più ampia partecipazione da parte di soggetti pubblici, non prevedendo prescrizioni in merito alle amministrazioni titolate alla presentazione delle proposte.

Per eventuali informazioni è possibile contattare la Scrivente Direzione Regionale,

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *