Danneggiati da trasfusione di sangue, emoderivati o vaccinazioni

La Regione Veneto con le DGR n. 1450 del 29.10.2015 e n. 1634 del 21.10.2016 ha previsto che agli eredi dei beneficiari dell’indennizzo previsto dalla Legge 25 febbraio 1992, n. 210, siano corrisposti gli arretrati relativi alla rivalutazione dell’indennità integrativa speciale, previa presentazione di apposita domanda.

Il pagamento si riferisce agli arretrati spettanti nel periodo 1° giugno 2009 – 31 dicembre 2011 e, comunque, retroagendo non oltre i 10 anni dalla data della domanda di presentazione da parte degli eredi.

Si riportano le indicazioni utili ai fini della liquidazione degli arretrati relativi all’indennità integrativa speciale, quale componente dell’indennizzo riconosciuto ai soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni di sangue e somministrazione dei emoderivati di cui alla Legge n. 210/1992, a favore degli eredi dei titolari di indennizzo, deceduti.

La domanda può essere presentata entro 10 anni dal decesso del titolare dell’indennizzo.

Il modello di domanda e gli allegati obbligatori sono scaricabili, dal 1° giungo 2019, dal sito internet dell’Azienda ULSS 6 Euganea ( www.aulss6.veneto.it ) e devono essere corredati da idonea documentazione atta a dimostrare la qualifica di erede (legittimo o testamentario).

Sul sito www.aulss6.veneto.it è altresì reperibile un’informativa sulle modalità di presentazione della domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.