Day: 02/08/2017

Fondo di Garanzia, nuovo record per le startup innovative nel secondo rapporto trimestrale 2017

Sono complessivamente 1.432, per un totale di circa 477 milioni di euro (60 milioni di euro in più rispetto al trimestre scorso), distribuiti su 2.243 operazioni (416 hanno ricevuto più di un prestito) le startup che, al 30 giugno 2017, hanno ricevuto un prestito con garanzia del Fondo previsto dal dal DL 179/2012 – lo “Startup Act italiano”.
Grazie al provvedimento, le startup innovative che intendono ottenere un prestito bancario possono richiedere l’intervento del Fondo di Garanzia per le Pmi gratuitamente, seguendo una procedura semplificata che esclude qualsiasi valutazione di merito creditizio ulteriore rispetto a quella già effettuata dall’istituto, per operazioni di garanzia fino a 2,5 milioni di euro.

In media, i prestiti erogati ammontano a circa 212mila euro, e presentano una scadenza di circa quattro anni e mezzo. Circa un quarto delle operazioni ha una durata prevista inferiore a 18 mesi.

Nel secondo trimestre del 2017, il numero delle operazioni di finanziamento approvate dal Fondo di Garanzia per le Pmi verso startup innovative è stato il più alto mai rilevato: 403 (49 in più rispetto al record precedente, relativo al 1° trimestre 2017).

L’accesso al Fondo anche per le Pmi innovative

L’accesso semplificato delle PMI innovative al Fondo è entrato a regime a fine giugno 2016. Ad oggi le operazioni autorizzate verso questa categoria sono 101, di cui 78 già risultate nell’erogazione di un prestito, per un totale erogato pari a circa 26 milioni di euro, in aumento di 7 milioni rispetto al 31 marzo.

Il rapporto trimestrale sull’accesso al Fondo di Garanzia

Per maggiori informazioni è possibile consultare il secondo rapporto trimestrale del 2017 (il 12° complessivo) sull’accesso al Fondo di Garanzia da parte di startup, Pmi innovative e incubatori certificati, disponibile sul sito del Ministero dello sviluppo economico.